Spremere il cuore come un limone?

Meglio spremere un limone per preparare un buon lemon mint…

Scrive Elias Canetti:

«Per amor suo si è spremuto il cuore come un limone.
Ma l’altro, quello che vi ha sparso parole di zucchero, l’ha conquistata».

Quindi il mio suggerimento è quello di non perdervi in pene d’amore ma piuttosto di prepararvi un succo fresco e gustoso che in Oman è fra i più amati: il lemon mint.
A essere precisi si chiama “Lemon Ginger-Mint Juice”. Una ricetta facile, una bevanda sana senza conservanti. Altro che succhi di frutta nel cartone!

Gli ingredienti

1 tazza e mezza di acqua fredda
5/6 cucchiai da tavola di succo fresco di limone spremuto
3 cucchiai da tavola di succo fresco di lime1 spremuto
1 pezzetto di zenzero2 fresco, sbucciato e tagliato a fettine
2 cucchiai da tavola di foglie di menta
2 cucchiai da tavola di zucchero (ma dipende dai gusti, io ne metto 1 solo, gli Omaniti in genere anche 3 o 4!)

La preparazione

Mettete l’acqua fredda, il succo di lime, il succo di limone, lo zenzero, le foglioline di menta e lo zucchero in un frullatore e miscelate fino a quando tutti gli ingredienti sono ben amalgamati,

Voilà. Il vostro lemon mint  è pronto per essere servitor nei bicchieri, meglio bicchieri alti, con ghiaccio e un mazzetto di foglioline di menta o mezza fettina di limone per guarnire.

Ti potrebbe interessare:

Beviamo un caffè? Ma un caffè Omanita …

 

Glossario

1. Lime: è un agrume che  appartiene alla stessa famiglia del limone (Rutacee). Il Lime (Citrus aurantiifolia), è l’albero e dà anche il nome ai suoi frutti piccoli che vengono raccolti ancora verdi, quando sono più succosi. Cresce bene solo nel clima tropicale: per questo è sconosciuto nell’area del Mar Mediterraneo, a parte l’Egitto.

2. Zenzero: (Zingiber officinale) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Zingiberaceae. In commercio si trova fresco, sotto forma di radice, essiccato e ridotto in polvere o candito.

Comments (8):

  1. Marina

    24 Gen at 10:27

    Che buono!! Molto dissetante e digestivo! Lo voglio provare!

    Rispondi
    • Antonella Appiano

      24 Gen at 16:32

      E’ dissetante e digestivo per via dello zenzero.E facile da fare. Io evito le ricette complicate 🙂

      Rispondi
  2. Sara Alessandrini

    24 Gen at 11:27

    Wow, ottimo consiglio! Proverò questo Lemon Ginger-Mint Juicie 😉
    Buona giornata

    Rispondi
    • Antonella Appiano

      24 Gen at 16:28

      …Grazie! Spero ti piaccia 🙂 Buona serata, qui sono le 7,30 PM, dal Sultanato di Oman!

      Rispondi
  3. paola

    24 Gen at 19:46

    Lo preparo spesso anche a casa (senza menta… confesso). Con lo zucchero ci siamo, ho gli stessi gusti degli omaniti. Il mio cuore però non riesco a spremerlo: l’ho lasciato in Oman, tanti anni fa…

    Rispondi
    • Antonella Appiano

      24 Gen at 20:14

      Paola, io proverei con la menta però 🙂 La trovi ottima in Italia.
      Per quanto riguarda il cuore, ti capisco. E’ facile lasciarlo in Oman: ed io per non perderlo, ho deciso di rimanere qui con tutto il resto…

      Rispondi
  4. Elena Tordi

    24 Gen at 23:52

    Copio la ricetta, amo sperimentare in cucina grazie Antonella 🙋

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aeroporto e expat: una storia d’amore?

«Arrivi o parti?» Amelia
«Non lo so. Tutti e due» Viktor

Questa è una battuta dei due personaggi principali (interpretati da Catherine Zeta-Jones e Tom Hanks) nel celebre film “The terminal”. Ma per me, expat, rispecchia la realtà. E la relazione con gli aeroporti, una vera e propria storia di amore.

Perché i verbi assumono una valenza diversa, quando vivi in un altro Continente, in un Paese che senti tuo. E allora le carte si scompigliano. “Andare“ in Italia o ”tornare” per esempio?

Andiamo in un altro Paese…

“Andiamo in un altro Paese,
…Tutto il resto va da sè.
Tu di’ solo sì”.
William Plomer

Lui ha detto sì e adesso viviamo in Oman. Anzi nel Sultanato di Oman. Un Paese che non può essere capito soltanto visitando o abitando nella capital, Muscat, ma che bisogna scoprire piano piano, assaporando la sua diversità. Che stupisce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: