Libreria Skira – Triennale Milano: Presentazione di “Clandestina a Damasco” martedì 20 dicembre

clandestina_a_damasco-205x300.jpg Presentazione del libro

CLANDESTINA A DAMASCO

Antonella Appiano racconta i suoi quattro mesi

nella Siria vietata ai giornalisti

Martedì 20 dicembre 2011, ore 18
presso la Libreria Skira – Triennale di Milano
Viale Emilio Alemagna 6, Milano

Come nascono, dove nascono le rivolte. Chi coinvolgono.
Non è solamente un problema politico: il libro ci fa leggere,
ci conduce a una realtà che è fatta di voci, impressioni, luoghi, persone.

Laura Aprati

Antonella Appiano è giornalista ed esperta di Medio Oriente e temi legati all’Islam.
Dalla Siria ha collaborato per il quotidiano online Lettera43, Il Mattino, Radio24, Uno Mattina Estate e l’Espresso. Ha lavorato per IlSole24ore, La Stampa, Mediaset.
Attualmente scrive di Esteri per il nuovo quotidiano online L’Indro.

Insieme all’autrice, interverrà la giornalista Marta Ottaviani

logoskirarosso.giflogotriennalebookstore.gif www.conbagaglioleggero.com
www.antonellaappiano.it

logo Gandini&Rendina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Nilo Domanico: ingegnere, fotografo e viaggiatore in Oman – Storie di Expat

”Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare,
tre concetti che riassumono l’arte della fotografia”.
Helmut Newton

« Ho incominciato a fotografare quando frequentavo le superiori, durante una gita scolastica, e non ho più smesso» racconta Nilo Domanico.

Aeroporto e expat: una storia d’amore?

«Arrivi o parti?» Amelia
«Non lo so. Tutti e due» Viktor

Questa è una battuta dei due personaggi principali (interpretati da Catherine Zeta-Jones e Tom Hanks) nel celebre film “The terminal”. Ma per me, expat, rispecchia la realtà. E la relazione con gli aeroporti, una vera e propria storia di amore.

Perché i verbi assumono una valenza diversa, quando vivi in un altro Continente, in un Paese che senti tuo. E allora le carte si scompigliano. “Andare“ in Italia o ”tornare” per esempio?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: