Fumata nera a Doha…

Dopo 4 giorni di consultazioni, a Doha, l’opposizione siriana non riesce a formare un fronte unito e una leadership più rappresentativa. Secondo il Telegraph “il mancato raggiungimento di un’unità nella frammentata Opposizione è un colpo per la strategia di Hillary Clinton e di Londra.  Il Cns (consiglio nazionale siriano)  ha votato contro la proposta di Riad Seif che sembra percepito  come “imposto dall’Occidente”. Infatti, l’ex parlamentare, sempre secondo il Telegraph, ormai viene chiamato Seif-Ford Initiative, dal nome dell’ambasciatore Usa in Siria, Robert Ford.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Istirahah, pausa, relax

Il Blog è in Pausa… i contenuti (Post e Archivio) sono comunque sempre raggiungibili e il Blog è navigabile!

Nilo Domanico: ingegnere, fotografo e viaggiatore in Oman – Storie di Expat

”Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare,
tre concetti che riassumono l’arte della fotografia”.
Helmut Newton

« Ho incominciato a fotografare quando frequentavo le superiori, durante una gita scolastica, e non ho più smesso» racconta Nilo Domanico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: